Il prossimo rivale di Siri sarà sviluppato da alcuni operatori europei

Giuseppe Tripodi

Google Assistant, Siri, Cortana, Alexa, Bixby e tutti gli altri: stiamo vivendo l’epoca degli assistenti virtuali, con i più grandi nomi del settore che dispiegano le proprie intelligenze artificiali per cercare di semplificare la vita agli utenti.

Il prossimo rivale di Siri e tutti gli altri arriverà da alcuni operatori europei: Orange e Deutsche Telekom hanno unito le forze per realizzare Djingo, un nuovo assistente virtuale che risponderà a input inviati tramite voce e testo. Nonostante ci si potrebbe domandare chi ha bisogno dell’ennesimo assistente (che rischia di finire nel dimenticatoio), è una mossa comprensibile, un tentativo da parte dei gestori di lanciarsi in un’importante fetta del settore mobile su cui i giganti della tecnologia stanno già muovendosi da tempo.

LEGGI ANCHE: Apple al lavoro su Siri, ancora più intelligente sui prossimi iPhone

Durante il lancio del nuovo assistente, Stephane Richard, CEO di Orange, ha dichiarato:

Djingo è un erudito: dentro ci abbiamo messo tutte le nostre conoscenze di intelligenza artificiale e aritmetica.

Gli utenti possono risvegliarlo con il comando “OK Djingo”, parlando ad uno speaker o al telecomando di una smart TV; inoltre, è possibile digitare il comando da un’app per smartphone.

Come avrete intuito, quindi, Djingo non sarà presente solo su smartphone, ma cercherà di farsi strada anche nei dispositivi intelligenti che presto invaderanno le case di tutti: potrete chiedergli info sul meteo, ma anche di comprare qualcosa online o inviare un SMS.

Durante la presentazione Richard ha mostrato un prototipo dell’assistente, contenuto in un piccolo speaker circolare che si tiene nel palmo di una mano, ma Djingo è ancora in fase di sviluppo e, probabilmente, passerà ancora qualche mese prima che i clienti Orange avvieranno una telefonata esordendo con OK Djingo.

Fonte: Bloomberg

Click Here to Leave a Comment Below 0 comments